Il Formaggio delle Vacche Rosse

La nostra storia familiare si perde nel tempo, la rinascita della Vacca Rossa Reggiana partì da Cavriago nell’azienda di famiglia a metà del anni 80 quando si pensò di rimettere in produzione un Parmigiano Reggiano fatto solamente con latte di Reggiana in purezza. Da quel momento la Vacca Rossa riconquistò ben presto l’appellativo di “mamma” del Re dei formaggi.

Nella figura di Luciano Catellani è racchiusa un po’ tutta l’anima di questo prodotto che a livello commerciale si traduce nella titolarità di tutti i marchi commerciali storici legati a questo prodotto. Proprio per questo nel 2016 la nostra azienda si è resa pioniera di un altro cambiamento importante in cui crediamo molto…

Il movimento Vacche Rosse come era normale ed immaginabile che fosse, negli anni è cresciuto, così come sono cresciuti il numero di produttori.

Essendo noi stati i capostipiti di tutto questo “movimento” abbiamo deciso di distinguerci sul mercato da tutti gli altri, creando al fianco del Parmigiano-Reggiano Vacche Rosse una nuova produzione di alcune forme che mantengono le stesse caratteristiche produttive e organolettiche dei formaggi a pasta grana ma, in particolare, ci distinguiamo per un disciplinare molto restrittivo. Tra gli aspetti più salienti spicca l’utilizzo di mangimi certificati no- OGM, l’obbligo all’impiego di foraggi freschi nel periodo primaverile-estivo e di semi di Lino nel periodo invernale per mantenere, quando non c’è l’erba, gli Omega 3 e Omega 6 agli stessi livelli ed il divieto dell’unifeed ( piatto unico cioè miscela di mangimi e foraggi secchi utilizzato per sfruttare di più le lattifere ).
Questo rappresenta per noi una forte innovazione commerciale dettata dalla volontà di distinguerci dagli altri produttori con un formaggio unico e caratterizzante della nostra azienda.

Il tempo di stagionatura minimo è di 24 mesi.

Il risultato è un formaggio ricco di calcio, fosforo, vitamina A, Omega 3 e Omega 6 (grazie al foraggio verde dato nel periodo estivo e ai semi di lino nella razione invernale) che sono antiossidanti e anti cancerogeni, dal sapore dolce, delicato, persistente e dal colore giallognolo, quest’ultimo dato dall’erba ricca di beta-carotene  il precursore della vitamina A.

Inoltre stiamo producendo un altro formaggio il “REGIO MATILDICO” , dal gusto delicato con profumi ed aromi intensi del peso di circa 15 /18 kg che rievoca gli antichi caci che venivano prodotti dai monaci Benedettini al tempo della Contessa Matilde.